Firmiamo l’appello ai capigruppo del Senato contro la rettifica per i siti Internet

17 giugno 2009 alle 12:57 pm | Pubblicato su ammazza-blog, ammazzablog, ammazzablogger, iniziative, Notizie, salva-i-blog | 6 commenti
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

salvaiblogE’ online la lettera/appello, promossa da Guido Scorza, per la quale è stata avviata una raccolta di firme e adesioni.

CLICCA E FIRMA

Scrive Zambardino: E’ l’appello ai presidenti dei gruppi parlamentari del Senato perché venga modificato il testo intercettazioni nella parte che prevede l’obbligo di rettifica per i blog. Lo scrive e lancia il giurista Guido Scorza per conto dell’Istituto per le Politiche dell’Innovazione.

Noi aderiamo e vi chiediamo di partecipare, di firmare, e di far girare la notizia, oltre a chiedervi di iscrivervi al nostro movimento Salva i Blog che trovate su Facebook per poter ricevere e conoscere le ultime novità o per partecipare alle nostre discussioni.

FIRMA L’APPELLO CONTRO L’OBBLIGO DI RETTIFICA DEI “SITI INFORMATICI”

Annunci

In 50 mila per salvare la libertà di siti e blog!

15 giugno 2009 alle 2:02 pm | Pubblicato su ammazza-blog, ammazzablog, ammazzablogger, Notizie, salva-i-blog | 2 commenti
Tag: , , , , , , , , ,

Iscriviti alla pagina Facebook di Salva i Blog!

Iscriviti alla pagina Facebook di Salva i Blog!

La proposta di legge 1415 sulle intercettazioni, se verrà approvata in Senato, obbligherà tutti i siti Internet (“siti Internet” senza specificare) a pubblicare rettifiche a qualsiasi contenuto online entro 48 ore, pena multe di circa 7-10.000 euro! Il movimento Salva i Blog, come in passato, promuoverà iniziative per contrastare l’approvazione della legge in Senato.

Questo avverrà dopo aver superato i 50.000 iscritti (ora siamo in 33.000) al movimento presente su Facebook, questo per essere sufficientemente determinanti nelle iniziative che dovremo intraprendere come, ad esempio, invii di mail ai senatori, ai capigruppo, ai quotidiani ed agli organi di informazione. Ma anche altre e più complesse iniziative, come varie forme di disobbedienza civile o manifestazioni pubbliche.

Potremo raggiungere l’obiettivo solo grazie al tuo aiuto: condividete la notizia, fate iscrivere amici, blogger, gestori di siti e chiunque altro sia interessato.

Non lasciamo che la rete venga imbavagliata!

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.